“Da Monet a Matisse” la grande arte del Brooklyn Museum

Padova, Palazzo Zabarella In vetrina

Partenze

Dal 24/03/2024 Al 24/03/2024 €105

Richiedi informazioni

Vuoi maggiori informazioni su “Da Monet a Matisse” la grande arte del Brooklyn Museum?

Non esitare a contattarci, il nostro staff è a tua completa disposizione.

0733 810222

327 3272795

info@atlantideviaggi.com

Status

Confermato

Categoria viaggio

Eventi

Tipologia viaggio

Mostre, Spettacoli e Concerti

Mezzo

Bus

Documenti

Carta di identità

Destinazione

Partenze

24/03/2024 - 24/03/2024 €105

Programma

PROGRAMMA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 05:00 a MACERATA, a seguire località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di PADOVA.

Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo a PADOVA, ed ingresso alla mostra alle ore 10.30 e 11.00. Visita guidata della mostra DA MONET A MATISSE: Autentico evento vede quali curatori due membri del talentuoso staff del museo newyorkese: Lisa Small, Curator Senior di Arte Europea, e Richard Aste, ex Curatore di Arte Europea, Brooklyn Museum, che hanno selezionato i capolavori di pittura e scultura presenti in mostra dalla collezione del museo. “Da MONET a MATISSE. French Moderns, 1850–1950”, racconta di uno dei secoli più affascinanti della storia dell’arte, quando gli artisti si allontanarono dalla tradizione artistica accademica per concentrarsi su soggetti della vita quotidiana. Ma non solo. Celebra anche la Francia come centro artistico del modernismo internazionale dalla metà dell’Ottocento alla metà del Novecento. Grandi nomi e grandi opere in mostra a partire da Monet e Cézanne, per continuare con Léger, Morisot, Renoir, Degas, Matisse, Courbet, Corot, Rodin e Chagall. Pranzo libero.

Nel pomeriggio incontro con la guida e visita guidata della città. Basilica di Sant’Antonio, il maestoso tempio la cui costruzione iniziò nel 1232, e che conserva al suo interno capolavori di altissimo valore artistico. Altra importante chiesa è il Duomo con l’adiacente Battistero romanico intitolato a San Giovanni Battista. L’edificio risale alla fine del XII secolo ma è stato ricostruito nella sua forma attuale nel 1260 e consacrato nel 1281; ha pianta quadrata con alto tamburo circolare e cupola e un’abside con cupoletta. Il ciclo di affreschi voluti da Francesco da Carrara il Vecchio e da sua moglie Fina Buzzaccarini lo rende straordinario: commissionati a Giusto de’ Menabuoi rappresenta ancora oggi uno dei cicli pittorici più spettacolari e meglio conservati del trecento. Ma Padova possiede anche molti importanti palazzi ed edifici civili, primo fra tutti il Palazzo della Ragione, chiamato popolarmente “Il Salone”, il Palazzo della Ragione è in effetti uno dei più grandi ambienti coperti d’Italia che non ha uguali nell’architettura civile italiana. La grandissima sala del piano superiore, all’epoca la più grande sala pensile (cioè sollevata da terra) del mondo costituiva un vero miracolo di ardimento architettonico e di solidità. Ricco di una semplice e severa nobiltà e di una popolana grandezza, il Palazzo della Ragione sorse al centro di un articolato complesso di edifici comunali tra i quali il Palazzo degli Anziani e l’antico Palazzo del Consiglio, ancora in parte esistenti, che si vennero edificando a partire dalla fine del XII secolo, e sorse al centro di un sistema di piazze, le attuali Piazza delle Erbe e Piazza della Frutta, dove aveva luogo il mercato. L’Oratorio di San Giorgio: a destra della piazza del Santo, è un elegante edificio romanico che fu fatto edificare dal marchese Raimondino dei Lupi di Soragna nel 1377, come cappella sepolcrale della famiglia. Sulla semplice facciata in cotto, scandita da sottili lesene, un rilievo in pietra rappresentante S. Giorgio. All’interno dell’Oratorio, che alla fine del ‘700 fu trasformato in carcere, è fortunatamente ancora custodito un importante ciclo di affreschi giudicati il capolavoro di Altichiero Altichieri da Zevio, attivo in quel tempo per gli stessi Lupi nella cappella di San Felice al Santo. Gli affreschi, eseguiti tra il 1379 e il 1384, pare con la collaborazione del bolognese Jacopo Avanzi, illustrano scene del Vangelo come Adorazione dei Pastori, Adorazione dei Magi ecc.. Il ciclo si caratterizza ancora per le capacità realistiche e narrative del pittore veronese.

Ultimate le visite, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera.

 

Condizioni

Compreso

Viaggio in pullman gran turismo – Guida pomeridiana per la città - Biglietto di ingresso alla Mostra con guida - Capogruppo

Non compreso

I pasti - Tutto quanto non indicato alla voce "La quota comprende".

Richiedi informazioni

Vuoi maggiori informazioni su “Da Monet a Matisse” la grande arte del Brooklyn Museum?

Non esitare a contattarci, il nostro staff è a tua completa disposizione.

0733 810222

327 3272795

info@atlantideviaggi.com

Viaggi e Vacanze correlati

Rugantino

Quota €120
Partenza: 12/05/2024

Newsletter

Non lasciarti scappare le nostre migliori offerte e promo, iscriviti alla newsletter.