Caserta, Napoli e Pompei

Speciale ponti di primavera In vetrina

Partenze

Dal 25/04/2024 Al 27/04/2024 €420

Richiedi informazioni

Vuoi maggiori informazioni su Caserta, Napoli e Pompei?

Non esitare a contattarci, il nostro staff è a tua completa disposizione.

0733 810222

327 3272795

info@atlantideviaggi.com

Status

Prenotazioni aperte

Categoria viaggio

Viaggio

Tipologia viaggio

Tour Viaggio di gruppo Italia

Mezzo

Bus

Documenti

Carta di identità

Destinazione

Partenze

25/04/2024 - 27/04/2024 €420

Programma

DESCRIZIONE
REGGIA DI CASERTA: è uno dei più fastosi e splendidi palazzi che un sovrano abbia fatto costruire. Infatti appena varcato l’ingresso, si ha subito l’impressione di entrare in un palazzo di fiaba. Carlo III di Borbone incaricò l’architetto Luigi Vanvitelli di realizzare fra l’antica città romana e longobarda e la nuova Caserta una costruzione che emulasse Versailles. Non si può non restare colpiti dalla bellezza e dalla sontuosità delle sale di rappresentanza e di ricevimento, quasi tutte tappezzate con seta di San Leucio, ricche di preziose decorazioni, di arazzi, di mobili e specchi, che si snodano lungo ariosi corridoi e passetti, intorno ai quattro grandi cortili. Visita agli appartamenti reali. Visita al maestoso Parco, un continuo susseguirsi di vedute, giochi d’acqua, cascate e cascatelle, alcune all’ombra di una fitta spalliera di alberi, altre che si aprono all’aria ed al sole offrendo scenografiche vedute, altre ancora che mostrano, grotte ed anfratti, in un gioco sempre nuovo di delizie, in cui vengono esaltate la natura e i miti legati alle acque ed ai boschi. E’ anch’esso opera del Vanvitelli, e costituisce l’attrattiva più spettacolare della Reggia. Comprende oltre 100 ettari di terreno ed è interamente decorato da fontane e giochi d’acqua. Famose sono le fontane Margherita e quella dei Delfini. Oltre troviamo la suggestiva Grotta dei Venti con la fontana di Eolo, la fontana di Cerere e la Fontana di Venere e Adone

COMPLESSO MONUMENTALE BELVEDERE DI SAN LEUCIO: era sede di un casino di caccia dei conti Acquaviva di Caserta noto come Palazzo del Belvedere, oggi restaurato. Quando, nel 1750, i possedimenti degli Acquaviva passarono ai Borbone di Napoli, San Leucio divenne sede delle seterie reali. L’eredità della Colonia di San Leucio è sopravvissuta per decenni grazie alla presenza di diverse aziende seriche. All’interno della fabbrica, il Palazzo del Belvedere, ha oggi sede il “Museo della seta” che conserva alcuni macchinari originali, ancora funzionanti, per la lavorazione della seta: sono in mostra tutte le fasi della produzione della seta con gli antichi telai restaurati ed attivi azionati da una ruota idraulica posta nei sotterranei del palazzo.

POMPEI: antica città romana un tempo abitata da più di dieci mila persone con i suoi templi, edifici e teatri, vanta lo status di patrimonio mondiale dell’UNESCO, a partire dal 1997. Gli scavi archeologici di Pompei rappresentano una straordinaria testimonianza della storia dell’Antica Roma, per l’incredibile stato di conversazione, in grado di raccontare ai suoi visitatori una storia tragica ma allo stesso tempo affascinante. Qui, il tempo si fermò nel 79 d.C., quando in seguito alla potente eruzione del vulcano Vesuvio, le ceneri e la lava ricoprirono le strade, gli edifici e gli abitanti di questa città, cancellandola per sempre. Visita agli edifici più importanti: La Casa del Fauno, l’Anfiteatro, le Terme, il Lupanare, conosciuto anche come la città del vizio, ecc.

ERCOLANO: sepolta da ceneri e lapilli nell’eruzione del 79 d.C., è un centro archeologico tra i più famosi al mondo, al pari di Pompei, ed offre un impressionante quadro dell’aspetto e della vita di una città romana. La città di Ercolano, vera e propria roccaforte costiera, sorgeva in posizione incantevole, su un pianoro vulcanico a strapiombo sul mare. La visita, appena imboccato il viale di accesso, offre un incomparabile panorama dell’alto città, della sua planimetria, e della fusione con l’attuale aspetto urbano che sovrasta gli scavi. Si potranno ammirare i maggiori e più rappresentativi resti, quali: la Casa d’Argo, la Casa dell’Albergo, la Casa dell’Atrio a Mosaico, la Casa a Graticcio, il Decumano Massimo, ecc..

PALAZZO REALE di NAPOLI, con la sua armoniosa struttura, domina Largo di Palazzo, l’odierna piazza Plebiscito. La costruzione della Reggia fu decisa alla fine del secolo XVI, in previsione di una visita di re Filippo di Spagna, e venne affidata a Domenico Fontana, architetto tra i più prestigiosi del suo tempo. Al centro della facciata si vedono gli stemmi reali e vicereali; sotto il balcone è invece lo stemma dei Savoia. Entrati nel Palazzo si accede al Cortile d’Onore, che conserva l’impronta architettonica del Fontana. Di fronte vi è una fontana ottocentesca con la statua della Fortuna; a sinistra, vi sono i Giardini, mentre a destra il Cortile delle Carrozze e il Cortile del Belvedere. Si accede all’Appartamento storico per il monumentale e luminoso Scalone d’onore, che fu progettato nel 1651.

TUNNEL BORBONICO: Visitare il Tunnel Borbonico significa scendere nel sottosuolo e scoprire l’altra parte della città fatta di cunicoli, gallerie, cisterne; due i colori dominanti: il giallo tufo ed il nero. La galleria borbonica collegata al Palazzo Reale, fu voluta dal re Ferdinando II come via di fuga verso il mare in caso di attacchi nemici. Durante la II Guerra Mondiale questi ambienti diventarono il rifugio di molti napoletani che al suono delle sirene qui si nascondevano attendendo la fine dei bombardamenti; ancora oggi sono visibili giocattoli, giacigli di fortuna e suppellettili che riportano il visitatore indietro nel tempo.

SPACCANAPOLI”, cuore della città, che percorre il lungo rettifilo che “spacca” il centro partenopeo da ovest ad est, ricalcando il tracciato del decumano inferiore dell’insediamento greco-romano. Sono qui alcuni tra i massimi monumenti tra i quali: la Guglia dell’Immacolata, svetta al centro di Piazza del Gesù; la chiesa del Gesù Nuovo, buon esempio di barocco napoletano; Santa Chiara, con il meraviglioso chiostro delle Clarisse, ecc. .
PROGRAMMA
25/04/2024 – PARTENZA / REGGIA DI CASERTA / SAN LEUCIO
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00 a MACERATA, a seguire località a richiesta. Incontro con il pullman e partenza alla volta di CASERTA. Arrivo, incontro con la guida e giornata dedicata alle visite. Visita della REGGIA DI CASERTA e del Parco. Pranzo libero. Trasferimento al COMPLESSO MONUMENTALE BELVEDERE DI SAN LEUCIO e visita della seteria. Trasferimento in Hotel, sistemazione in camera, cena e pernottamento.

26/04/2024 – POMPEI / ERCOLANO
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alle visite guidate di POMPEI ed ERCOLANO. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

27/04/2024 – NAPOLI / RIENTRO
Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita guidata della città di NAPOLI: Galleria Borbonica, Palazzo Reale, Piazza del Plebiscito, Spaccanapoli con San Domenico e Santa Chiara, ecc. Ultimate le visite, partenza per il rientro. Soste lungo il percorso per la cena libera. Arrivo. Fine dei servizi.

 

Condizioni

Compreso

Viaggio in pullman gran turismo – Sistemazione in Hotel 3 stelle in camere a 2 letti con servizi privati – Trattamento di mezza pensione dalla cena del 25/04 alla prima colazione del 27/04 – Bevande alle cena - Guida per tutte le visite, come da programma – Auricolari per 3 giorni – Capogruppo

Non compreso

Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita – I pranzi e la cena del 27/04 - tassa di soggiorno da pagare in loco - Tutto quanto non indicato alla voce “La quota comprende”.

Note

Supplemento camera singola: € 80,00 ASSICURAZIONE MEDICO BAGAGLIO: € 20,00

Richiedi informazioni

Vuoi maggiori informazioni su Caserta, Napoli e Pompei?

Non esitare a contattarci, il nostro staff è a tua completa disposizione.

0733 810222

327 3272795

info@atlantideviaggi.com

Newsletter

Non lasciarti scappare le nostre migliori offerte e promo, iscriviti alla newsletter.