Alla scoperta della Valpolicella

Soave, il borgo del Castello Scaligero In vetrina

Partenze

Dal 24/10/2021 Al 24/10/2021 €85

Richiedi informazioni

Vuoi maggiori informazioni su Alla scoperta della Valpolicella?

Non esitare a contattarci, il nostro staff è a tua completa disposizione.

0733 810222

327 3272795

info@atlantideviaggi.com

Categoria viaggio

Viaggio

Tipologia viaggio

Viaggio di gruppo Tour in bus Italia

Mezzo

Bus

Documenti

Carta di identità

Destinazione

Partenze

24/10/2021 - 24/10/2021 €85

Programma

PROGRAMMA
Appuntamento dei partecipanti alle ore 04:00. Incontro con il pullman e partenza alla volta del Veneto. Sosta lungo il percorso per ristoro. Arrivo, incontro con la guida e visita intera giornata. La Valpolicella è conosciuta in tutto il mondo, una terra famosa per la sua produzione di vini, le sue viti infatti producono i più famosi vini veneti ed alcuni dei più apprezzati vini italiani come l’Amarone della Valpolicella, il Valpolicella o il Recioto della Valpolicella, un itinerario tra le strade ed i borghi suggestivi di questa splendida zona, ideale lontani dal caos cittadino, per rilassarsi a contatto con la natura e godere delle specialità enogastronomiche di questa terra.

FUMANE si trova nel cuore della Valpolicella classica. Merita sicuramente una visita anche la Villa della Torre, una villa carica di bellezza e di mistero, dalla grande forza simbolica e suggestiva. Il mistero che la avvolge è talmente fitto che anche la datazione della sua costruzione è incerta, anche se ne è stato trovato un disegno risalente al 1562. Di particolare bellezza i mascheroni ad ornamento delle stanze, una grotta ricavata tra due rampe di scale, il giardino e le fontane con bellissimi giochi d’acqua.

NEGRAR, un caratteristico paese cinto da verdi colline di viti e ciliegi che occupa la parte più orientale della Valpolicella. Appena si entra nel paese si è accolti da una monumentale meridiana alta sette metri, una realizzazione dallo stile contemporaneo che valorizza nella sua fattura il Prun, una pietra locale lapidea molto preziosa. Ma a Negrar una delle attrazioni più belle e suggestive è Villa Rizzardi, cinquecentesca villa veneta con il suo Giardino di Pojega, uno degli ultimi esempi di giardino all’italiana. Dislocato su tre livelli per una estensione totale di quasi 5 ettari e mezzo, il giardino sfoggia piante finemente potate in forme geometriche, piccoli labirinti e ampi punti panoramici che si aprono sulla tenuta. Proseguendo lungo i viali si trovano il teatro di verzura, un tempio di stalattiti, una magnifica limonaia ed un agrumeto, un incantevole ninfeo e un giardino segreto. Pomeriggio dedicato alla visita, con guida, di SOAVE: non è chiaro se sia stato il paese a dare il nome al suo celebre vino, oppure il vino a dare il nome al borgo. La leggenda vuole che sia stato addirittura Dante Alighieri, ospite per un bnchetto al castello scaligero, a dare il nome “soave” in virtù del suo delizioso vino. Il borgo con il castello e il territorio circostante offrono innumerevoli spunti per visite guidate a tema storico-artistico, esperienze enogastronomiche nelle numerose cantine della zona, escursioni naturalistiche.

La maggior attrazione di questo territorio è sicuramente il CASTELLO. Dall’alto del monte Tenda domina il borgo sottostante e la pianura che lo circonda con le distese di vigneti, ben visibile in lontananza già dall’autostrada quando ci si avvicina all’uscita di Soave. Il castello come lo si vede oggi è il frutto dell’ampliamento voluto da Cansignorio della Scala, signore di Verona, alla fine del ‘300. Il castello è quanto di più tipico si possa immaginare quando si pensa a un maniero medievale, con torri, alte mura merlate, camminamenti di ronda, ponti levatoi e saracinesche, segrete e stanze delle torture, armature e le eco di contrastate storie d’amore tra nobili dame e cavalieri. Strettamente legato alla presenza del castello di Soave è il borgo sottostante, protetto dalle mura e torrioni che si estendono dal mastio del maniero. Dalla fortezza scaligera è possibile raggiungere il centro del borgo percorrendo un suggestivo sentiero panoramico. Nel cuore del paese si trova piazza Antenna, con al centro il pennone donato da Venezia per ringraziare i soavesi della fedeltà dimostrata alla Repubblica di San Marco. Completano la piazza il palazzo Cavalli, elegante esempio di architettura tardo-gotica veneziana, e il vecchio palazzo della Ragione, l’antico tribunale di epoca scaligera. Molto suggestivo è anche il camminamento lungo le antiche mura con le torri e le antiche porte d’accesso.

Verso le ore 18:00, partenza per il rientro. Sosta lungo il percorso per la cena libera. Arrivo.

 

Condizioni

Compreso

Viaggio in pullman gran turismo – Guida per le visite – Visita ad una cantina con degustazione – Capogruppo

Non compreso

Gli ingressi nei musei e nei luoghi di visita - I pasti -Tutto quanto non indicato “La quota comprende”

Richiedi informazioni

Vuoi maggiori informazioni su Alla scoperta della Valpolicella?

Non esitare a contattarci, il nostro staff è a tua completa disposizione.

0733 810222

327 3272795

info@atlantideviaggi.com

Newsletter

Non lasciarti scappare le nostre migliori offerte e promo, iscriviti alla newsletter.